LA LAUREA DI COSTANZA – Una nostra cara amica

«La dipendenza affettiva rappresenta una modalità insana di vivere la relazione, in cui la persona dipendente tipicamente nega i propri bisogni, rinuncia ai propri spazi vitali, pur di non perdere il partner, considera il partner unica e sola fonte di gratificazione e fondamentale fonte di amore e cura, si tratta di una forma di amore ossessivo simbiotico e  stagnante che viene vissuto alla stregua di una droga e per il quale si sacrificano qualsiasi spinta evolutiva di cambiamento e qualsiasi altra fonte di gratificazione.

Il disturbo narcisistico di personalità, è oggi considerato uno dei più importanti concetti della psicoanalisi, e paradossalmente, uno dei più controversi. Anche noto con il termine comune “narcisismo”, la storia di questo concetto ha incontrato molte difficoltà per arrivare a una teorizzazione coerente e ad una profonda e completa comprensione». E’ un capoverso della tesi di laurea in criminologia di Costanza Belloni, una cara amica di questo portale, ragazza con Ehlers Danlos, innamorata della musica, ex atleta di judo, abbandonato per la malattia. L’argomento della sua tesi è di estrema attualità. La dipendenza affettiva viene considerata una delle nuove droghe e caratterizza i tratti di tante figure che hanno dominato le pagine di cronaca nera dei quotidiani. Tanti auguri alla cara, forte e dolcissima Costanza che ha dimostrato che tutto è possibile.

Print Friendly, PDF & Email
©2012, MediArt S.r.l.